eurogamer

Blind: realtà virtuale all’italiana – Una ragazza cieca, una casa da esplorare, un mistero da risolvere.

Durante gli ultimi anni abbiamo visto fiorire in Italia una notevole quantità di studi indipendenti, tanto che alcuni di essi hanno avuto anche il privilegio di finire sugli store digitali di Sony, Microsoft, Nintendo e Valve. Murasaki Baby, Futuridium EP Deluxe, Nero e in Space We Brawl, hanno visto la luce proprio nel nostro paese, senza contare le recensioni positive della stampa nazionale e internazionale. Oggi vi parliamo di Tiny Bulls Studios, team di Torino composto da una ventina di persone e fondato circa due anni e mezzo fa, il quale in passato ha sfornato titoli per dispositivi mobile come tie-in di giochi da tavolo.

Read more on eurogamer.it

August 16, 2015